EUREKA STREET Robert McLiam Wilson

Tempo fa qualcuno chiedeva consigli su letture che trattassero di Irlanda: Eureka Street racconta una storia Recensione Eureka Street di Robert McLiam Wilsonambientata in una parte dell’isola solitamente meno presente nelle rotte turistiche ma spesso al centro dell’attenzione mediatica per il delicato assetto politico e i problemi che ne derivano.
Il romanzo descrive lo spaccato di vita di due amici: Jake, sognatore alla disperata ricerca del grande amore, e Chukie al quale il successo arride in modo del tutto casuale e che si trova, di punto in bianco, a vivere una vita come pensava esistesse solo in tv.

Oltre ai due citati, nel libro agisce un gruppo di personaggi fortemente caratterizzati e vivaci mentre sullo sfondo di tutte le vicende si staglia Belfast, la città natale dei due protagonisti, tanto amata per la sua malinconica bellezza e odiata per la violenza e l’odio con cui pare nutrire i suoi abitanti, descritti spesso come allegri, disperati e impotenti quando si scatena la furia dell’estremismo.

Un romanzo ironico e amaro, godibile per la prosa leggera ma precisa e per la narrazione agile, profondo per il modo con cui l’autore riesce ad accostare il racconto della sgangherata vita dei due protagonisti alle tragedie legate alla situazione politica dell’Ulster, che fanno toccare al romanzo notevoli punte di drammaticità che commuovono il lettore senza scadere nella retorica o nel melodramma.

Una lettura consigliata agli amanti dell’Irlanda, quella vera, con le sue contraddizioni e il suo fascino, colti in modo perfetto dall’autore del libro.

Recensione di Valentina Leoni

 

Questo titolo è presente anche nella categoria Un Libro in un Tweet Eureka Street