UNA FORMA E DUE SPECCHI Kiran Sankharan

UNA FORMA E DUE SPECCHI Kiran Sankharan

UNA FORMA E DUE SPECCHI, di Kiran Sankharan (Edizioni Leima)

Chi non ha mai pensato di buttare tutto all’aria e uscire allo scoperto almeno una volta nella vita?

Gridare al mondo intero quello che realmente si è; scollarsi bruscamente quella maschera costruita per gli altri giorno per giorno, mese per mese, anno per anno? Urlare IO SONO COSÌ!

Andrea, un uomo inquadrato, preciso, ordinato, una moglie, due figli, un lavoro, ci è riuscito una sera in un bar.
Ci è riuscito perché ha incontrato, riflesso in Kuno, se stesso.

UNA FORMA E DUE SPECCHI Kiran Sankharan RecensionimLibri e News UnlibroKuno, l’uomo propenso più che al vivere, alla gioia di vivere, Kuno, sognatore disordinato, dalla larga e fragorosa risata.
Kuno, l’uomo che riesce, con le poesie e i sussurri, a riscaldare i piedi a Andrea in una notte di pioggia. Kuno che apre le sue braccia senza se e senza ma, nudo di ogni falsità, etichetta: un giovane uomo che sfida la paura!

Nella consapevolezza folle di aver ritrovato il suo “io” fino a quel momento coperto da una grande coltre di falsità, Andrea scopre di saper amare oltremisura, di non provare più alcuna rabbia verso il mondo, fra le braccia e negli sguardi di Kuno.

Malgrado gli inevitabili passaggi dolorosi, ogni riga è colma di straordinario amore per ogni cosa, riscoperta in una forma nuova, accessibile, luminosa, vera.

Perdersi per ritrovarsi in un altro corpo che altro non è che il riflesso interiore di se stesso senza più quella silente, sorda, soffocata sofferenza. E senza rinnegare il passato, gioire del vivere ora e adesso.

Kuno, parla sei lingue, è professore ma, soprattutto conosce la lingua e i gesti dell’amore. Paragonabile a una farfalla variopinta (bellissimo il monologo dei colori passaggi dal dolore alla rinascita) che si nutre di nettare, che vola intorno al mondo, fiera, giocosa, variopinta, delicatamente vera, approderà nel sublime mondo immortale dei ricordi.

Con Kuno, Andrea esce del bozzolo per rinascere e volare con lui.

Grandi e profondi passaggi di vita, sentimenti tangibili, parole dette, gridate, urlate con la forza della verità, pennellate di colori nel grigio di ogni esistenza.

Oltre 150 pagine dove il dolore si trasforma in gioia, dove gli specchi non sono deformati ma riflettono, nell’altro, la vera essenza.

Andrea e Kuno incancellabili forme di perfezione.
L’amore ha un grande potere, l’amore è coraggio, forza, determinazione.

N.B. è una storia vera e Kuno ho avuto la fortuna di conoscerlo…

Recensione di Patrizia Zara

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.