STORIA DELLA BUONANOTTE PER BAMBINE RIBELLI Francesca Cavallo Elena Favilli

STORIA DELLA BUONANOTTE PER BAMBINE RIBELLI, di Francesca Cavallo, Elena Favilli

Quale storia vi è piaciuta di più?

Recensione: Tutti ne parlavano prima ancora della sua pubblicazione; tutti non vedevano l’ora che fosse pubblicato; tutti ne parlano ancora oggi.

STORIA DELLA BUONANOTTE PER BAMBINE RIBELLI, di Francesca Cavallo, Elena Favilli

Storie della buonanotte per bambine ribelli, infatti, è stato un successo già dal crowdfunding perché l’idea- brevi racconti da leggere prima di andare a dormire- è geniale.
No, non è per sole bambine! È per tutti.
Sì, è vero, le protagoniste sono tutte donne, ma le storie sono universalmente belle.
E sognare, lottare, avere successo nella vita, è per tutti!

Da Rita Levi Montalcini a Margherita Hack, da Lella Lombardi alle sorelle Williams, da Isabel Allende a Jane Austen, da Malala a Wangari Maathai.

 

E poi, ancora: Cleopatra, Coco Chanel, Frida Kahlo, Jane Goodall, Maria Callas, Simone Biles…
Scienziate, sportive, regine, artiste, giornaliste, scrittrici, attiviste, dottoresse, cantanti, spie, politiche, guerriere… donne che amavano l’avventura, che avevano un sogno da realizzare e che hanno imparato da piccole a diventare grandi.

Forse alcune di loro le conosciamo perché italiane, o perché premi Nobel, o perché hanno la nostra età… forse perché sono, semplicemente, le nostre eroine.

Sono cento le donne raccontate con una penna brillante e avvincente, magnificamente illustrate da sessanta illustratrici provenienti da tutto il mondo.

“Alle bambine ribelli di tutto il mondo: sognate più in grande, puntate più in alto, lottate con più energia. E, nel dubbio, ricordate: avete ragione voi!”

 

Cento storie per addormentarsi con la consapevolezza che nella vita bisogna osare, accettare le sfide, crederci perché possiamo diventare, ogni giorno, l’eroe o l’eroina di noi stessi.

Un libro per chiedersi: e la mia storia, come potrebbe iniziare? E il mio sogno, qual è?

Recensione di Erika Polimeni

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.