SEGRETO DI MADRE. Parole nascoste di un amore infinito Stefano Antonini

Su laFeltrinelli.it il regalo da Favola firmato Isabelle Allende

SEGRETO DI MADRE. Parole nascoste di un amore infinito, di Stefano Antonini

 

ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU LA FELTRINELLI

 

“Segreto di madre” – Una commovente storia senza tempo dello scrittore Stefano Antonini

 “Cercavo complici che mi aiutassero a ripartire il peso di un gesto che non avrei dovuto compiere: violare un segreto. Sulla cattedra, lo scrigno”, una vecchia scatola di latta contenente un tesoro sottoforma di 124 lettere scritte tra il 1951 e il 1952. Testimonianze di un amore profondo tra due giovani più o meno coetanei degli alunni di quarta liceo con i quali Stefano, educatore e formatore, decide di condividere questa commovente storia senza tempo, oggetto di riflessioni da parte dell’intera classe che, dopo un primo momento di esitazione, si appassiona alle vicende dei due protagonisti: Aliseo e Narside, madre dell’autore, deceduta poco tempo prima dell’inizio della scuola, che per anni  ha custodito quel segreto di cui Stefano non è mai stato a conoscenza, fino a che non si è imbattuto nella scatola.

 

 

Lo scopo primario con cui Stefano Antonini ha voluto divulgare, in diverse scuole di Bologna e dintorni, il vissuto di questi due giovani, racchiuso poi nell’opera “Segreto di madre – Parole nascoste di un amore infinito”, è stato quello di incentivare l’educazione all’affettività e all’ascolto reciproco, nonché creare un clima di fiducia tra ragazzi alle prese con una fase importante della loro vita. La vicenda, contestualizzata nella Bologna dei primi anni ’50, diventa il mezzo per parlare dei problemi quotidiani che toccano i giovani: il difficile rapporto con i genitori, il timore del giudizio, la paura di non riuscire ad affermarsi sul lavoro, oppure quella di essere delusi sentimentalmente.

 

 

Le stesse problematiche che hanno vissuto Narside e Aliseo i quali, sebbene profondamente innamorati, non hanno mai rinunciato a volersi realizzarsi individualmente, né hanno permesso alla povertà di ostacolare i loro progetti di vita. Sulla scia dell’entusiasmo generale del dopoguerra Narside, diventa dapprima segretaria presso la Casa della Giovane in piazza Calderini a Bologna, poi maestra elementare, facendo pratica come vigilatrice alla Colonia dell’AGIP di Cesenatico. Insegnare e occuparsi dei bambini è la sua vocazione ma non vuole rinunciare all’idea di avere anche una famiglia con Aliseo, il quale però, sebbene sia profondamente innamorato di lei, non ha i mezzi per assicurarle un futuro. Lavora come fuochista, mestiere duro e opprimente che lo porta continuamente in giro per l’Italia, ma ben presto si rende conto di quale sia davvero la sua vocazione: dipingere, vivere di arte.

 

 

Decide quindi di trasferirsi a Parigi per realizzare il suo sogno, scelta che Narside e le rispettive famiglie non prendono bene. Se prima infatti il loro rapporto epistolare, nonostante le difficoltà pratiche, lascia intendere un futuro basato su intenti comuni, con il tempo il tono delle lettere diventa sempre più distaccato, annunciando la loro definitiva separazione. Due cuori che non hanno mai smesso di amarsi ma che le difficoltà della vita hanno dissuaso dal continuare a combattere. “Segreto di madre” è un’opera commovente, ricca di umanità in cui ognuno può riconoscersi o ritrovare ciò che lo lega all’altro.

Di Giovanni Casaregola

 

ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU LA FELTRINELLI

 

 

Casa Editrice: Astro Edizioni

Collana: Storie di vita

Genere: Narrativa contemporanea

Pagine: 320

Prezzo: 15,90 €

 

 

Contatti

https://astroedizioni.it/

 

Link di vendita online

https://astroedizioni.it/catalogo-libri/narrativa/segreto-di-madre/

 

 

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.