RULLI DI TAMBURO PER RANCAS Manuel Scorza 

RULLI DI TAMBURO PER RANCAS Manuel Scorza Recensioni Libri e News

RULLI DI TAMBURO PER RANCAS. di Manuel Scorza

 

Con l’abusata locuzione di “realismo magico” si è soliti definire quella caratteristica peculiare della letteratura latinoamericana che trasfigura la fabula in una dimensione “altra”, richiedendo al lettore ben più di una semplice sospensione dell’incredulità.

 

RULLI DI TAMBURO PER RANCAS Manuel Scorza  Recensioni Libri e News

L’artificio letterario non sconfina nel ridicolo solo perché gli autori, e Scorza è sicuramente uno di questi, sono in grado di trasfondere nel racconto un tale livello di lirismo che ci consente di accettare la magia.

D’altronde, con quali altri strumenti possono essere raccontate le vicende delle anime che abitano quel subcontinente, dove nulla ha dimensioni ordinarie? Non le hanno le alture, le pampas, i climi, le bestie, le piante e le manifestazioni atmosferiche.

Così come non le hanno le emozioni che vivono in quei personaggi, non le hanno le loro imprese e le atrocità commesse ai loro danni.

 

 

È quindi inevitabile che Garabombo diventi invisibile quando si emoziona, che Chacòn veda di notte e che il Ladro di Cavalli parli alle bestie e sia da loro compreso; non sono terre, non sono storie che possano essere vissute da personaggi ordinari.

Scorza narra con piglio favolistico e trasfigurato vicende reali, come le lotte dei contadini quetchua che abitano l’Altiplano peruviano tra il 1950 e il 1960 per ottenere un minimo riconoscimento per l’utilizzo dei pascoli andini.

 

 

Sullo sfondo una miriade di personaggi leggendari ed irreali, tutti inevitabilmente avviati a congiurare verso una catarsi tragica, che leva il fiato.

Ma la lacrima che ostinata si affaccia all’angolo dell’occhio è leggera, perché Scorza porta il lettore alle altezze eteree dei cinquemila metri dell’Altiplano.

Recensione di Paky Faraone

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.