LA MOGLI DELL’AVIATORE Melanie Benjamin

LA MOGLI DELL'AVIATORE Melanie Benjamin

LA MOGLI DELL’AVIATORE, di Melanie Benjamin

” Perfino ora considero il volo come un rifugio: scivolare con gli uccelli sulle correnti d’aria, il cielo una vasta cattedrale silenziosa che mi circonda.”
“Ero la figlia dell’ambasciatore USA o la moglie dell’aviatore?”.

 

LA MOGLI DELL'AVIATORE Melanie Benjamin

Romanzo scorrevole e interessante, racconta la vita della moglie di Charles Lindbergh: Anne Morrow. È il 1927 quando Anne incontra per la prima volta Charles Lindbergh, ha 25 anni ma è già eroe nazionale e mondiale, per aver sorvolato l’oceano Atlantico come “un’aquila solitaria”.

Sposandosi diventano la coppia più glamour del momento. Il marito la fa appassionare al volo insegnandole tutto e da quel momento voleranno insieme e verranno definiti la” coppia volante”. Amore, successo, fortuna sorridono alla coppia e a suggellare il tutto, la nascita di un figlio. Ma il destino era in agguato: nel marzo del 1932 Il piccolo Charlie, il figlio di due anni della coppia, viene rapito nell’abitazione di campagna dei Lindbergh. Mesi dopo, il bambino viene ritrovato morto in una fossa improvvisata nel bosco poco lontano da casa.

 

 

Da quel ritrovamento inizia la spirale del dolore senza fine per i due genitori che, apparentemente, staranno insieme ma sono, ormai, destinati a non ritrovarsi più. Si è rotta la magnifica” coppia volante” da tutti osannata e invidiata…Anne ha un dolore lacerante che la distrugge, il marito è chiuso in se stesso seppur continua a volare e a tenere conferenze per il mondo.

Il romanzo entra, adesso, nella vita di Anne in maniera più profonda e facendole scoprire anche la doppia vita del marito. Anche Anne ha tradito il marito, in una di quelle “relazioni scandalose” che affascinavano la stampa, ma non ha mai tradito i loro figli, mentre Charles ne ha avuti sette da relazioni extraconiugali. Anne che era considerata dal marito “fragile e da seguire costantemente” dimostra una forza superiore che la farà andare avanti.

 

 

E’ lei, adesso, la più forte ,Anne, scrittrice e aviatrice, la prima donna americana a ottenere una licenza di pilota d’idrovolante, una delle prime operatrici radio a ottenere la licenza, copilota di Lindbergh. Una donna che ha dovuto fronteggiare le crudeltà della vita, fare i conti con la celebrità e con le lotte dell’anima. Anne ha vissuto intensamente fino all’età di 95 anni, e ha avuto un unico rimpianto: quello di non aver potuto salvare suo figlio.

Recensione di Lidia Campanile

 

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.