LE INTERVISTE DEL PASSAPAROLA DEI LIBRI – Iperborea

Le interviste del passaparola dei libri con Iperborea

IL PASSAPAROLA DEI LIBRI, in occasione della manifestazione “Pisa Book Festival” ha intervistato Anna Basile di “Iperborea”

 

– Presentatevi ai nostri lettori. Come nasce la vostra casa editrice e a che tipo di lettori si rivolge?

Iperborea Iperborea è stata fondata da Emilia Lodigiani nel 1987 per far conoscere in Italia la letteratura dei Paesi nordeuropei. La fondatrice viveva all’epoca in Francia dove aveva avuto modo di leggere tutti i classici del nord, e una volta tornata in Italia si rende conto che questi non sono disponibili, salvo alcuni testi tradotti dall’inglese o da altre lingue. Iperborea nasce quindi per colmare questo vuoto. Con il passare degli anni tuttavia la Casa ha esteso i suoi confini.

– Qual è il titolo, l’autore oppure il progetto editoriale al quale siete più affezionati e perché?

islanda Iperborea - Premesso che tutta la collana è frutto di impegno totale e soprattutto di passione e amore per i libri che pubblichiamo, posso menzionare l’ultimo progetto editoriale di cui siamo molto orgogliosi, nato da un’idea di Pietro Biancardi, attuale editore di Iperborea. Si tratta di “The Passenger ” libro magazine che racconta dal punto di vista letterario, culturale, politico e sociale un Paese a scelta. È in pratica una guida alla cultura del Paese con una veste editoriale innovativa, stampata completamente a colori e con tante fotografie ad hoc. Il libro-rivista oltrepassa i confini del nord: sono usciti Islanda ed Olanda e il prossimo sarà il Giappone.

– In Italia si legge poco, così dicono le statistiche. Secondo voi è vero e perché e cosa si poterebbe fare per invertire la tendenza?

A mio avviso dobbiamo fare uno sforzo per comunicare ai lettori che la lettura è un piacevole passatempo, come andare al cinema o ascoltare un disco. In pratica far passare ai lettori il concetto che la lettura non è necessariamente legata allo studio, ma è divertente, fa ridere, fa piangere, fa emozionare.

–  Consigliate uno dei vostri titoli e diteci il perché?

Luce d'estate ed è subito sera Iperborea“Luce d’estate ed è subito notte” di Kalman Stefansson: un meraviglioso romanzo corale ambientato in un fiordo in Islanda, con una prosa poetica che mette in scena la vita degli abitanti del fiordo e che racconta storie d’amore e di amicizia, così come  rapporti tra genitori e figli.

– Qual è il vostro rapporto con i social, con quale strategia li usate e se ne traete dei vantaggi ?

Siamo molto attivi sul piano dei social con una pagina Facebook, un account Twitter e Instagram. Quotidianamente aggiorniamo con informazioni, foto e iniziative. L’ultima è quella adottata in occasione di Pisa Book Festival con l’intento di salvare cento libri destinati al macero perché leggermente rovinati. Abbiamo lanciato su FB un appello ai nostri lettori: acquistate un libro al Book Festival e potrete scegliere un libro salvandolo dal macero. L’ iniziativa ha avuto successo, riscuotendo molte condivisioni e like.

 

redazione@unlibrotiralaltroovveroilpassaparoladeilibri.it

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.