LE CASE DEL MALCONTENTO Sacha Naspini

Le case del malcontento

LE CASE DEL MALCONTENTO, di Sacha Naspini

Tra le rocce della Maremma è racchiuso Le Case, un borgo antico, custode di storie truci, di segreti terribili, di sentimenti primitivi e folli, di un`ignoranza mai riscattata.

LE CASE DEL MALCONTENTO Sacha Naspini Recensioni Libri e News

Coloro che lo abitano sono al tempo stesso vittime e artefici della prigionia vissuta in quei vicoli e in quelle mura, dove ogni sentimento buono sembra destinato a inacidirsi e ad alimentare l`insoddisfazione delirante dei suoi abitanti.

Un libro originale nella struttura, suddivisa in capitoli dedicati ai protagonisti di una storia che avanza e si completa in una sorta di “confronto all’americana”.

Un libro molto potente dal punto di vista emotivo, merito di una scrittura incredibile, “per immagini”, capace di risucchiarti e sbatterti tuo malgrado in prima linea a vivere sensazioni e sentimenti.

Per buona parte del libro le parole sembrano sgorgare da una sorgente incapace di prosciugarsi, regalando momenti di un’intensità grande, a volte disturbante, che scavano nell’animo umano senza pietà e senza sconti, nel bene e nel male.

Solo sul finire, la storia risulta fin troppa elaborata, quasi che un’altra mano fosse intervenuta per aiutare a chiudere il cerchio.

Un libro forte che potrebbe urtare in modo esagerato una sensibilità più “fragile” o comunque non disposta ad ammettere certi orrori del mondo.

Recensione di Laura Pancini

1 Commento

  1. Bellissima recensione, grazie. Si “sente” che questo libro non lascia indifferenti. Non conoscevo l’autore, provvederò.

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.