LA PRIMA RECENSIONE DEL CANE ARGO – GLI INSOSPETTABILI Sarah Savioli

LA PRIMA RECENSIONE DEL CANE ARGO – GLI INSOSPETTABILI, di Sarah Savioli

 

Argo: Stavolta la recensione la scrivo io.
IO: No, non puoi!
Argo: E perché no?
IO: Perché sei un cane…
Argo: E allora?
IO: E allora non sai scrivere.
Argo: E allora tu scrivi e io detto.

LA PRIMA RECENSIONE FATTA DAL CANE ARGO - GLI INSOSPETTABILI Sarah Savioli Recensioni Libri e News

Allora, inizio col dirvi che io non leggo tanto.
1) Perché preferisco giocare con il frisbee
2) Ancora ho cinque anni e quindi non so leggere tanto bene (e infatti, sono sincero, il libro me l’ha letto la mia mamma umana).
Ma stavolta ho voluto fare un’eccezione.
Perché?

 

 

Ve lo dico subito: intanto la copertina è fighissima ed è dello stesso colore del mio frisbee preferito (vedi foto). In secondo luogo, ogni volta che in copertina ci mettono un cane, non so per quale cavolo di ragione, alla fine il cane muore e qui, per fortuna, cani non ne muoiono, umani sì, ma pazienza. Infine Anna, la protagonista, di mestiere fa l’aiuto detective e io da grande voglio fare il cane poliziotto.

Detto questo, Anna è una detective molto particolare, perché a causa di un ematoma cerebrale riesce a parlare con i cani.
E quindi penso che anche la mia mamma umana forse ha un problema cerebrale, perché anche lei parla con me e, quando mi parla, fa la “vocina”, cioè voglio dire che quando parla con me fa versi tipo Argo-Pucci-Cucci, ma con gli altri invece è normale, anzi spesso urla.

 

 

Ma forse lei l’ematoma ce l’ha piccolo, perché la mamma parla con me solo.
Anna invece parla con tutti gli animali (anche i gatti, figurati!) ma pure con le piante. E loro le dicono i segreti per risolvere il caso.

Il libro è bello davvero ma ve lo dovete leggere, non ve lo posso raccontare tutto, perché la mamma mi ha detto che la fine non ve la posso rivelare, perché altrimenti chi legge si incaxxx… insomma si arrabbia va…
Comunque io l’assassino un po’ l’avevo sospettato, la mamma no… perché lei per queste cose non ha fiuto.

Recensione di Argo e Maria Elisa Aloisi 

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.