IL CACCIATORE DI AQUILONI Khaled Hosseini

Il cacciatore di aquiloni Khaled Hosseini Recensioni Libri e News UnLibro

IL CACCIATORE DI AQUILONI, di Khaled Hosseini

E’ la storia di due ragazzini, Amir ed Hassan, che vivono la loro fanciullezza insieme nell’Afganistan prerivoluzionario e monarchico, in una netta divisione di ruoli, figlio del padrone e di etnia Pashtun uno, figlio del servo e di etnia Hazara l’altro e di come le loro vite, dopo essersi divisi, mutano rapidamente, al cambiare violento della società afgana ma non solo, per poi ricongiungersi, anche se per interposta persona, decenni dopo, riportando a galla verità nascoste e meschine menzogne.

Il cacciatore di aquiloni Khaled Hosseini Recensioni Libri e news UnLibroDa una parte vediamo con gli occhi dei protagonisti e comprimari, uno scorcio di Afganistan che passa dalla Monarchia, al regime comunista per poi approdare alla Società teocratica talebana, dall’altro, attraverso le vicissitudini, le grandezze, le generosità ma anche le cose subdole e grette, narrate attraverso i due giovani, vediamo come la differenziazione sociale non separi in egual misura le qualità morali in base al censo.

In esso l’autore ci mostra un percorso di crescita e di come il protagonista, dopo aver fatto i conti con il passato ed essere diventato generoso come lo furono con lui, riuscirà a cancellare i sensi di colpa ed i rimorsi per ciò che non ha impedito e per ciò che ha commesso. In modo leggero e scorrevole, l’autore narra temi profondi quali l’abuso sui minori, l’amore profondo di cui sono capaci i fanciulli ma anche la loro miseria morale, il senso di colpa e l’incapacità di perdonare a se stessi prima che agli altri. Complessivamente un’ottima prova di esordio.

Recensione di Giuseppe Antonelli

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.