I MIEI LUOGHI OSCURI James Ellroy

I MIEI LUOGHI OSCURI, di James Ellroy

 

I miei luoghi oscuri Recensioni Libri e News
ACQUISTALO SU IBS

La madre dell’autore, Geneva detta Jean, bella quarantaquattrenne dalla capigliatura fulva, fu assassinata nel 1958, quando lui aveva dieci anni. Il suo corpo, percosso e mezzo nudo, fu ritrovato nei pressi di una scuola di El Monte, dove si era trasferita col figlio dopo il divorzio.

Per mesi e mesi le indagini seguirono diverse piste senza approdare a niente, gli investigatori interrogarono decine di persone ma non riuscirono ad identificare l’uomo bianco con la pelle scura e la donna bionda con la coda di cavallo con cui era in giro quella sera Jean La Rossa.

Questo libro è l’autobiografia dell’autore; parte dall’omicidio e racconta l’infanzia squallida del ragazzo insieme al padre bugiardo e megalomane; il suo crescente disagio esistenziale, l’abuso di alcool, i furti, il carcere, i problemi con il sesso.

Poi la svolta, la scrittura, il successo. Ma in realtà tutto il libro è un lento prendere confidenza con la figura della madre, che il ragazzo ha conosciuto poco e che gli è stata proposta in modo distorto dai racconti rancorosi del padre e da quelli edulcorati della zia.

Il risultato è un libro spezzettato, a tratti noioso, che appare molto “privato” e forse proprio per questo poco interessante. Probabilmente per l’autore era necessario scriverlo; per il lettore non mi pare così importante leggerlo.

Recensione di Elena Gerla

I MIEI LUOGHI OSCURI James Ellroy

I miei luoghi oscuri Recensioni Libri e News
ACQUISTALO SU IBS

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.