GENTE DEL SUD Raffaello Mastrolonardo

sconti invernali 2021

GENTE DEL SUD, di Raffaello Mastrolonardo

Quando leggendo un libro arrivi all’ultima riga, dell’ultima pagina e ti rendi conto che è finito e provi un senso di smarrimento, di abbandono vuol dire che non hai semplicemente terminato una lettura, vuol dire che tra quelle pagine hai lasciato un pezzo di te, della tua sensibilità, del tuo intimo sentire.

 

GENTE DEL SUD RAFFAELLO MASTROLONARDO Recensioni Libri e News
ACQUISTALO SU IBS

Tutto questo è stato per me GENTE DEL SUD. In questo romanzo che si intreccia magistralmente alla storia d’Italia, a partire dalla fine dell’800 per arrivare alla contemporaneità, è narrata la storia della famiglia Parlante, una famiglia di contadini prima, proprietari terrieri poi, infine commercianti e piccoli industriali.

È la storia di una famiglia patriarcale: della sua ascesa, del suo rigoglioso prosperare e del suo lento e inesorabile declino, che inevitabilmente si intreccia con le vicende che hanno segnato l’epoca e con tutti i cambiamenti che da essi si sono originati.

 

 

La storia dei Parlante s’intreccia con quella tumultuosa dell’Italia: gli anni Dieci del ‘900; l’avventura coloniale e la prima guerra mondiale; gli anni dei primi, duri scontri sociali e poi l’avvento del fascismo; la tragedia della seconda guerra mondiale e la fine di un mondo; poi la ricostruzione e il boom economico; i giorni nostri.
È ambientato in Puglia, nella Murgia precisamente, terra ostile faticosamente strappata all’aridità della pietra per essere resa coltivabile e vivibile.

 

 

Ma è una storia che rispecchia profondamente tanti posti, tante campagne, tanta gente del Meridione d’Italia.
In questo romanzo ho ritrovato, forse è per questo che l’ho amato così profondamente, tanto delle storie narratemi da bambina dai miei nonni, storie di miseria e povertà, di fame e di freddo, di guerra e di occupazione. Di emigrazione in giro per il mondo e poi nell’operoso Nord d’Italia. Storie di rinascita, di benessere faticosamente raggiunto, di sviluppo economico e personale, di progresso.

 

 

Storie di uomini e galantuomini, padri/padroni di tutto e di tutti. E di donne tenaci, intimamente forti, cuori pulsanti del focolare domestico, occultate dietro il rigore dell’epoca. Donne che hanno dovuto sgomitare per guadagnare il loro posto al sole ma che, seppur sempre nascoste dietro le figure maschili, hanno saputo tessere trama e ordito della tela che ci ha condotte dove siamo oggi.

Questo libro lunghissimo, 795 pagine è un capolavoro che non annoia mai, anzi al contrario ce ne si distacca con fatica e giunti al termine con fatica lo si lascia andare.
Assolutamente da non perdere!

Recensione di Anna Rita Taurozzi

 

Leggi anche Due Libri a confronto: GENTE DEL SUD – LA CASA SULL’ARGINE

 

GENTE DEL SUD RAFFAELLO MASTROLONARDO Recensioni Libri e News
ACQUISTALO SU IBS

 

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.