ALMENO IL CAPPELLO Andrea Vitali

Almeno il cappello Andrea Vitali Recensioni e News UnLibro

ALMENO IL CAPPELLO, di Andrea Vitali

Anni 20. In un paesino sul Lago di Como s’intrecciano le umoristiche vicende di un prolifico ragioniere, un falegname col vizio dell’alcol con una moglie giovane ed energica, una premurosa balia e di molti altri; a unire i “destini” di questa simpatica folla c’è la partecipazione, a vario titolo, all’attività della banda musicale del paese.

Almeno il cappello Vitali Recensioni e News UnLibroLo stile di scrittura di Vitali utilizza senza risparmio espressioni dialettali, colloquiali, discorso indiretto libero e tutta una serie di soluzioni a volte anche eccessivamente “liberate” dalle regole della grammatica italiana, tratteggiando così uno scenario corale, caratterizzato da grande umorismo e ottimismo, in cui i personaggi vengono descritti con bonarietà, decisamente lontani dalla drammaticità che ci si aspetterebbe da un romanzo ambientato nel Ventennio.

Vitali riesce con grande maestria non solo a fornire al lettore convincenti ritratti psicologici ma anche, soprattutto, a evocare il mondo dei complessi musicali dilettanteschi, delle loro ingenue contese interne, dei loro modesti sogni di gloria, senza ammantare la vicenda di retorica o cadute sentimentali.

Se amate la musica, quella ruspante, e i romanzi corali, non perdete questo libro che considero il migliore tra quelli dell’autore.

 

Recensione di Valentina Leoni

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.