La trilogia di ALÉXANDROS Valerio Massimo Manfredi

alexandros Manfredi

La trilogia di ALÉXANDROS, di  Valerio Massimo Manfredi

1 – IL FIGLIO DEL SOGNO

Il figlio del sogno Alexandros

È il primo libro di una trilogia avente Alessandro Magno come protagonista. Siamo nel 356 a.C a Pella, capitale dell’impero macedone. Olympias, moglie del Re Filippo II il Macedone sogna un serpente nel suo letto e, successivamente, scopre di essere incinta.

Alessandro, il giovane principe, è bello come il figlio di un dio e cresce a corte manifestando un carattere focoso ma anche una sensibilità ambigua e l’amore per la conoscenza. Riceve dal padre un magnifico dono: il celebre cavallo che lui chiama Bucefalo e, Insieme ai compagni d’infanzia tra cui il fidato Efestione, diviene allievo di Aristotele. Con le prime campagne militari Alessandro comincia il suo vero ruolo di comando ma la morte di Filippo II spalanca una straordinaria possibilità: partire alla conquista dell’Asia.

 

 

Finalmente ho recuperato questo bellissimo romanzo storico che avevo adocchiato anni fa. Avendo amato il celebre film del 2004 con Colin Farrell e la canzone ‘Alexander The Great’ degli Iron Maiden dell’86 non potevo proprio lasciarmelo sfuggire!

L’ho trovato ricco di particolari ma anche molto coinvolgente e per nulla noioso o pedante. Considero commovente il provare a immergersi in un mondo così lontano nel tempo. Tutti noi, essendo vivi, abbiamo sicuramente avuto Antenati coevi a questa grande figura storica e immaginarli anche solo come possibili sudditi di quel regno mi dà una forte impressione.

 

2 –  LE SABBIE DI AMON

 

Le sabbie di Amon Alexandros

Questa è la seconda parte della trilogia dedicata ad Alessandro Magno.

Siamo nel 336 a.C. e Alessandro, forte della sua carica egemone nella Lega Ellenica, parte alla conquista dell’impero Persiano di Dario III. Suo principale antagonista è Memnone, capitano esperto dei mercenari e tra i politici più influenti d’Asia. Ma nulla può contro Alessandro: a Troia prende dal Tempio l’armatura di Achille, a Gordio scioglie il famosissimo nodo che lo suggellerebbe come Re dell’Asia.

 

 

E poi un numero inaudito di vittorie: Mileto, Alicarnasso, Tarso, Damasco, Tiro, Gaza fino a Menfi ed Eliopoli, in Egitto. Ultima tappa è la sacra Oasi di Siwa, uno dei centri oracolari più famosi del mondo antico dove Alessandro viene riconosciuto come figlio di Amon e, dunque, pari a un faraone.

Una trilogia spettacolare e appassionante, ricca di dettagli e avventura. Mi piacerebbe davvero leggere altro di quest’autore! Prima, però, mi aspetta il terzo e conclusivo volume della vicenda!

 

3 – IL CONFINE DEL MONDO

 

Il confine del mondo Alexandros

Con questo romanzo finisce la stupenda trilogia storica dedicata ad Alessandro Magno.

Nel secondo volume ci eravamo lasciati in Egitto dove il sovrano macedone aveva fondato Alessandria e si era fatto proclamare Figlio di Amon dopo aver consultato l’Oracolo di Siwa. Siamo nel 331 a.C. ma Alessandro il Grande non è ancora soddisfatto: insegue il re Persiano Dario III conquistando a una a una le sue capitali Persepolis, Ecbatana e Susa.

Entra vittorioso in Babilonia e sogna di portare la grecità fino in India. Ma nel frattempo folli passioni si impadroniscono di lui: dall’ombra di complotti veri o presunti che portano alla condanna di compagni fidati all’amore per due magnifiche principesse asiatiche, Stateira e Roxane. La sua inevitabile morte nel 323 a.C. è avvolta nel mistero ma molte sono le zone di ombra in quegli ultimi anni, come ci riporta il narratore della storia: Tolomeo.

 

 

Sarei pronta a consigliare questa trilogia a chiunque: è vero che il tema è storico e che complessivamente ha circa 900 pagine tuttavia è narrato in modo splendido, con il lessico appropriato e ti riporta in quell’epoca in un soffio. Leggere dei grandi personaggi sui manuali di Storia è molto diverso dall’entrare nella loro quotidianità come accade invece nella narrativa. Le scelte, i pensieri, le strategie, le paure fanno parte della vita di Alessandro così come le battaglie e anche se gli aspetti privati sono lasciati alla fantasia dello scrittore io credo che Manfredi abbia fatto un lavoro eccellente nel trasformare un nome celebre in una personalità complessa e affascinante.

Mi porterò questa trilogia nel cuore: è stata tra le migliori letture di questo strano 2020.

Recensione di Rossana Bandi

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.