LA RAGAZZA DIMENTICATA Karin Slaughter

LA RAGAZZA DIMENTICATA, di Karin Slaughter ( HarperCollins – settembre 2023)

Dopo l’ultima (deludente) lettura di cui ho già parlato la scorsa settimana, ho voluto andare sul sicuro con un’autrice che mi ha sempre convinto per l’altissima qualità delle sue produzioni. E difatti le mie aspettative sono state tutte confermate.

Oggi vi parlo dunque di questo bellissimo romanzo, ultima fatica di Karin Slaughter, scrittrice che ha sempre eccelso nel genere thriller.

Il libro, di circa 470 pagine, inizia con un antefatto ambientato nel 1982 dove un’adolescente incinta viene barbaramente uccisa. Poi si passa ai giorni nostri, in una serie di capitoli divisi ciascuno in due parti: la prima ci narra le gesta della fresca di nomina US Marshal Andrea Oliver alle prese col suo primo incarico, e la seconda invece parte da qualche mese prima dell’omicidio dell’82 e ci dà via via sempre più informazioni.

Le due linee narrative sono ovviamente correlate, e la Slaughter pennella magistralmente una discesa all’inferno dove la crudeltà umana ammanta la cittadina dove tutto è ambientato.

Per chi già conosce l’autrice e la apprezza, qui la troverà in grande spolvero e questo libro non fa altro che confermare le sue grandissime capacità di trascinare il lettore in un’ambiente ammorbato di malvagità e ipocrisia. L’unica differenza rispetto al solito, è un livello generale di “macelleria” più basso, ma non per questo la lettura risulta meno inquietante.

Chi invece non ha mai letto nulla di suo, direi che con questo può tranquillamente iniziare: non fa parte di nessuna saga (anche se ci sono parecchie porte aperte a prequel e sequel) quindi non ha antefatti che si dovrebbero già conoscere, si legge molto bene, lo stile è asciutto e veloce e colpisce per la quasi asetticità con cui vengono descritte situazioni orribili.

Ecco, il problema è questo: non è un libro per tutti. Nel senso che sebbene non ci siano descritte graficamente delle scene raccapriccianti, non per questo il mondo dove il lettore viene calato è meno ostile. È una cosa tipica di questa autrice, quella di mostrare senza mezze misure il peggio che l’umanità possa offrire, e non a tutti piace.

Un’altra delle sue caratteristiche narrative è il presentare personaggi che hanno trascorsi più o meno traumatici, ma non per questo scadono nei cliché. Il che è indice di una grande capacità narrativa.

Penso che andrò a recuperare qualcos’altro di suo perché merita parecchio.

Recensione di Mitia Bertani

LA RAGAZZA DIMENTICATA Karin Slaughter

I 10 Gialli più cliccati del 2022

I 10 Gialli più cliccati del 2022

ACQUISTALO DA FELTRINELLI

L’isola dei tesori, dove gli animali sono preziosi

Farmaciauno 1 – Sconti reali fino al 70%

Farmaciauno 2023

1 Trackback / Pingback

  1. LA RAGAZZA DIMENTICATA - Karin Slaughter

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.