SELFIE Jussi Adler-Olsen

SELFIE, di Jussi Adler-Olsen (Marsilio)

 

Ecco qua una nuova indagine che vede coinvolti in prima persona i componenti della Sezione Q della polizia di Copenaghen, che si occupa di cold case con un certo successo. Ritroviamo così il capo della Sezione Carl Mørck con i fedeli Assad e Gordon mentre Rose sta vivendo una profonda crisi causata dal rapporto malato con il padre deceduto anni prima in un incidente sul lavoro davanti ai suoi occhi. Tuttavia i casi che la squadra segue, anche per dimostrare ai superiori la grande capacità investigativa che hanno, non riguardano solo un vecchio omicidio risalente a più di dieci anni prima ma anche alcune morti, avvenute recentemente in situazione non chiare: quella di una vecchia signora uccisa in un parco ed alcuni investimenti, da parte di auto pirata, di giovani donne un po’ disadattate. A questo si aggiungono anche una rapina e l’ulteriore uccisione di una giovane donna, a cui viene sparato freddandola nelle vicinanze del locale rapinato.

Con una trama molto complessa ed un po’ arzigogolata, in cui i vari delitti si intersecano come in una ragnatela, vediamo i nostri investigatori della Sezione Q cercare di capire cosa è successo ma anche seguire le vicende personali di Rose, che tutti vorrebbero aiutare ad uscire dalla profonda crisi in cui è caduta.

Leggo i libri gialli di questo autore sempre con grande interesse anche perché ci forniscono un interessante spaccato della società danese; devo dire però che ho faticato un po’ a seguire la trama di questo libro in cui si alternano un po’ troppi casi, anche se ho apprezzato ancora una volta la caratterizzazione dei personaggi coinvolti, in primis i componenti della squadra.

Recensione di Ale Fortebraccio

SELFIE Jussi Adler-Olsen

L’irresistibile successo dei thriller nordici: la spiegazione!

L’IRRESISTIBILE SUCCESSO DEI THRILLER NORDICI: LA SPIEGAZIONE!

L’isola dei tesori, dove gli animali sono preziosi

Farmaciauno 1 – Sconti reali fino al 70%

Farmaciauno 2023

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.