SHANTARAM, di Gregory David Roberts

SHANTARAM, di Gregory David Roberts

Fare la recensione di Shantaram dopo averci messo due mesi esatti per leggere le sue 1177 pagine non è facile. E non lo è non perché si dimentica quello che si è letto ma perché alla fine hai imparato così tante cose che non sai da dove cominciare. Questo libro, autobiografico, di un latitante australiano rifugiatosi a Bombay per dieci anni, mi ha insegnato la bellezza di leggere a piccoli “sorsi” per assaporare meglio e interiorizzare le cose lette.

Shantaram recensioni Libri e News
ACQUISTALO SU IBS

La vita di David è lungi dall’ essere considerata esemplare: latitante, eroinomane, impegnato nel riciclaggio di soldi e passaporti falsi, soldato su commissione, ecc. Eppure in Shantaram il soggetto principale non è la vita di David ma è quello che noi vediamo attraverso i suoi occhi: si impara ad amare l’ India, quella povera degli slun dove lui apre un ambulatorio gratis senza essere medico, si impara ad amare la sua gente cordiale, i loro sorrisi, le loro usanze e sembra quasi di sentire odori e sapori dei suoi cibi e dei bastoncini di incenso. In questo libro si ride quando metafore di un’ altra lingua creano equivoci divertenti che si materializzano, come un orso in carne ed ossa da abbracciare. In questo libro molti luoghi comuni della nostra cultura occidentale cadono quando David ci insegna a metterci nei panni della gente dell’ India.

Per esempio, se per noi è normale su un treno o un autobus pieno cedere il posto ad un vecchio, se lo fai dopo che un indiano si è guadagnato il pane facendo a calci e pugni per trovarti un posto libero, offendi lui e gli altri presenti.

Se vedi un vecchio che trasporta sulle spalle pesanti barili di acqua fin sul tetto per permetterti di fare la doccia, non puoi aiutarlo per non farlo sentire inutile, ne tantomeno puoi pensare di aiutarlo facendoti meno docce per farlo lavorare meno perché è appunto quello che non vuole: farlo lavorare meno, perché lui si sta guadagnando la giornata. Anzi, fanne il doppio di docce se proprio lo vuoi aiutare.

Ma in questo libro si impara molto altro. Si impara a perdonare per essere liberi. Si impara che l’ amore deve essere lasciato andare. Si impara che tutte le religioni vanno verso un obiettivo comune. Si impara a semplificare la vita suddividendo tutti gli eventi in poche categorie. Si impara che non si può scappare per sempre e non si può fuggire dalle proprie responsabilità. Si impara questo e molto altro.

Un libro non da leggere d’ un fiato, ma da gustare piano come una preghiera.

Recensione di Evelina Loffredi

SHANTARAM, di Gregory David Roberts

Shantaram recensioni Libri e News
ACQUISTALO SU IBS

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.