LE STRADE DEL MALE Donald Ray Pollock

Le strade del male Pollock

LE STRADE DEL MALE, di Donald Ray Pollock

 

È il 1945; William Russel sta tornando a casa dopo aver combattuto nel Pacifico. In una tavola calda in Ohio conosce una bella ragazza, la sposa e ci fa un figlio. Lei però purtroppo si ammala e non basterà la furia religiosa del marito a salvarla. Arvin, il figlio, è uno dei personaggi principali di questo thriller; le sue vicende si intrecciano con le scorribande folli e sanguinarie di un “fotografo” e di sua moglie, e con il mondo delirante di un predicatore che, in crisi mistica, mangia insetti e del suo fido compare in carrozzella, che lo accompagna con la chitarra.

La violenza (fine a se stessa o obbligata) e il fanatismo religioso sono gli ingredienti principali di questo thriller americano molto classico, niente di nuovo ma tutto molto ben raccontato, soprattutto i personaggi.

Ne è stato tratto un film per Netflix, che a questo punto mi incuriosisce.

Recensione di Elena Gerla
LE STRADE DEL MALE Donald Ray Pollock

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.