LE ORE PIÙ BUIE Michael Connelly

LE ORE PIÙ BUIE, di Michael Connelly (Piemme – febbraio 2022)

 

2020.

Una annata terribile è ai titoli di coda.

La cittadinanza e’ allo stremo, spaventata sia dalle bande violenti che imperversano su Hollywood che per la pandemia causata dal Covid 19.

Ma lei però c’è: René Ballard, la super poliziotta, che per sua espressa volontà opera nel turno notturno, quello più pericoloso.

Iniziano i festeggiamenti per il sospirato 2021 con la tradizionale pioggia di proiettili, ma ahimè nel peggiore dei modi… uno di questi colpisce la testa di un malcapitato.

Il cielo sembra non sia l’area di provenienza…

E non è finita qui perché una coppia di stupratori seriali, ” Gli uomini della mezzanotte” da parecchi giorni sta terrorizzando le donne della città.

Ballard si mette subito all’opera per condurre entrambe le indagini coinvolgendo l’ex detective Harry Bosch. Apparentemente i due casi non hanno nessun filo logico che li collega.

Sarà proprio così?

Premetto che è il primo libro che leggo di Connelly quindi poco conoscitore delle personalità dei protagonisti.

Delle due indagini, ho trovato più coinvolgente quella dedicata agli stupratori ma in ogni caso reputo il libro molto bello.

Capitoli fortunatamente brevi, storie dotate di buon ritmo con la giusta dose di pathos e una wonder woman Ballard che si prende gran parte della scena. Bosch? Qui lo troviamo presente nel ruolo comprimario di “vice” ma che però non fa mai mancare il suo carisma e la sua grandissima esperienza.

Recensione di Marcello Avigo

LE ORE PIÙ BUIE Michael Connelly

ACQUISTALO DA IBS ACQUISTALO DA FELTRINELLI ACQUISTALO DA LIBRACCIO

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.