LA COMPARSA Abraham Yehoshua

Feltrinelli KOBO Fomia maggio

LA COMPARSA, di Abraham Yehoshua (Einaudi)

 

Provo a raccontare per grandi linee la trama di questo romanzo e mi rendo immediatamente conto di quanto una storia, che per alcuni aspetti potrebbe apparire fastidiosa, possa diventare bella e tenera grazie alla penna di un grande scrittore.

Noga è una musicista quarantenne che ha lasciato da anni la sua terra, Israele, per vivere in Olanda, lontano dalla madre e dal fratello molto amati, e da un matrimonio finito.
Vuole suonare l’arpa ed essere libera; ha scelto di non dare ad Hari il figlio che lui desiderava semplicemente perché non tutte le donne nascono madri. Ad un certo punto se ne è resa conto, lui non ha saputo accettarlo e pur amandola l’ha lasciata.
Ora Noga vive lontano, è serena, ha fatto della musica il suo lavoro; ma tornando per un lungo periodo nella casa materna si trova a fare i conti con il suo passato, con le sue scelte, con la religione, con la famiglia, con l’amore. E soprattutto con se stessa.
Forse non è il miglior Yehoshua ma ha l’enorme pregio di parlare di libertà di scelta e rispetto delle opinioni altrui con franchezza e con onestà; il ritratto di donna che viene fuori è veramente ben riuscito nelle sue certezze ripetute fino allo sfinimento come nelle sue fragilità.
Un autore (uomo) che in una storia dove il tema della maternità è molto centrale abbia saputo dare vita ad un personaggio femminile senza giudizi, senza moralismi, senza prendere parti, con lo sguardo affettuoso e pietoso che Yehoshua ha sempre per le sue creature, si conferma ancora una volta a mio parere un grandissimo scrittore.

Recensione di Elena Gerla

LA COMPARSA Abraham Yehoshua

ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU LA FELTRINELLI ACQUISTALO SU LIBRACCIO

Feltrinelli KOBO Fomia maggio

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.