IO SONO MALALA Malala Yousafzai

Einaudi

IO SONO MALALA, di Malala Yousafzai

 

IO SONO MALALA Malala Yousafzai Recensioni Libri e News UnLibro
ACQUISTALO SU IBS

 

C’è tutto un mondo che noi non conosciamo quando viaggiamo: monumenti, sapori, leggi, odori, tradizioni, gesti…

Si è rotta una ruota del trolley. E, per la prima volta, mi sono fermata.

Riprendo a leggere la storia di Malala, la giovane attivista pakistana premio Nobel per la Pace.

“Lasciare la valle fu la cosa più difficile e dolorosa che avessi fatto fino a quel momento. Ricordavo ancora il tapa che la nonna ci recitava sempre: «Nessun pashtun lascia la sua valle di sua spontanea volontà. Se la lascia è per povertà oppure per amore». Noi invece ne venivamo scacciati per una terza ragione, una che i poeti pakistani non avevano potuto immaginare: i talebani.”

 

 

Leggo la sua storia, che è così lontana dalla mia. Mi faccio un’idea. È solo un’idea.

Sì, questo mondo esiste, è reale. E non perché è geograficamente e culturalmente lontano da me non mi appartiene.

Nella sua autobiografia Malala racconta il suo mondo, la scuola, l’adolescenza, le amicizie e di quel 9 ottobre 2012, quando un uomo salì sull’autobus che la stava riportando a casa e le sparò, lasciandola in fin di vita. Racconta la sua Fede e del miracolo di essere sopravvissuta diventando, così, simbolo universale per la lotta per i diritti alla cultura, al sapere e delle donne.
Recensione di Erika Polimeni

 

Titolo presente anche in Un Libro in un Tweet 
Attualità

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.