IL SEGNO DELL’AQUILA Marco Buticchi

Il segno dell'aquila

IL SEGNO DELL’AQUILA, di Marco Buticchi

 

525 a.C.

Siamo a Tarquinia sotto il dominio del figlio di Superbo: il feroce Sesto Tarquinio.

Vel è ancora un ragazzo quando la sua famiglia viene colpita da una tragedia che lo costringerà a fuggire da casa.

Questo maledetto giorno segnerà per sempre la sua vita che da questo momento sarà costellata da pericoli continui nelle terre più disparate. Due sono gli obiettivi che vuole assolutamente raggiungere : la ricerca spasmodica dei suoi familiari e la vendetta.

Vel, nel suo peregrinare, non avrà tempo di annoiarsi al punto che sarà progettista di un misterioso sepolcro voluto dal Re Porsenna.

Cosa si celera’ al suo interno?

2015 d.C.

Osvald Breil, ex ufficiale del Mossad israeliano, viene contattato da Toni Marradesi, suo prezioso collaboratore.

Toni, nella drammatica telefonata, lo avvisa in merito alla scomparsa della sorella, biologa di una multinazionale operante nel settore medico.

Nessuno però può immaginare che dietro la sua sparizione ci sia un segreto che solo Laura conosce.

E non è finita..dato che durante la lettura, conosceremo trafficanti di organi così come le forze speciali dell’ Isis.

Per concludere, quale è il filo che lega questi due periodi storici così lontani tra di loro?

Ahi, ahi, si aspetta un altro caso difficilissimo per Sara Terracini e il marito Oswald Breil!

Buticchi ha organizzato per noi un palpitante e indimenticabile viaggio tra passato e presente.

Il suo stile che prevede l’alternanza delle epoche è assolutamente vincente così come il voler elencare ad inizio di ogni capitolo, un mini riassunto di quanto avvenuto precedentemente.

Una grande avventura che non nasce per caso dato che la ricerca storica, antica e moderna che sia, è stata davvero notevole.

Consigliatissimo!

Recensione di Marcello Avigo
Il segno dell’aquila Marco Buticchi
Su Bauzaar.it troverai oltre 3.000 prodotti per il tuo gatto. Scopri il tuo nuovo negozio di quartiere

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.