GLI INTRAMONTABILI: NARCISO E BOCCADORO Hermann Hesse

GLI INTRAMONTABILI: NARCISO E BOCCADORO, di Hermann Hesse

Uno dei capolavori di Hermann Hesse, nel quale l’amicizia tra i due protagonisti resiste al tempo e alla distanza; ciò che all’inizio rende Narciso ‘ superiore ‘ a Boccadoro si appiana e pur restando diversa e a volte antitetica la rispettiva visione del mondo e dell’esistenza, la maturità li porta a comprenderla, accettarla e apprezzarla.

La vita ascetica, penitente, dedita allo studio di Narciso e quella vagabonda, libertina, dedita all’arte di Boccadoro ben rappresentano l’Uomo e la sua complessità, ma allo stesso tempo ne esaltano le inclinazioni e ne evidenziano le contraddizioni.

L’amicizia tra i due protagonisti, dei quali Boccadoro ha oggettivamente più spazio nelle pagine scritte, rimane un sottile filo che li lega nonostante la lontananza e il tempo che passa; infatti è nel convento di Mariabronn da dove tutto è iniziato che il cerchio si chiude; Boccadoro e Narciso si ritrovano, si riconoscono, si completano: un’amicizia che ha avuto una profonda influenza reciproca e che va oltre tutto, anche la vita stessa.

La scrittura è ricca di metafore e situazioni espresse con lessico molto ricercato, adatto al registro formale e colto con il quale l’autore narra le vicende, ma soprattutto esprime le sue considerazioni su tanti aspetti della Vita tramite i pensieri e le parole dei personaggi.

Recensione di Maria Cristina Caselli

NARCISO E BOCCADORO Hermann Hesse

hesse
ACQUISTALO DA IBS ACQUISTALO DA FELTRINELLI ACQUISTALO DA LIBRACCIO

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.