D’AMORE E OMBRA Isabel Allende

D'AMORE E OMBRA Isabel Allende recensioni Libri e News UnLibro

D’AMORE E OMBRA, di Isabel Allende

Scritte in terza persona durante l’esilio della Allende in Venezuela,le vicende narrate sono ambientate in Cile durante il regime militare del generale Augusto Pinochet.

 

D'AMORE E OMBRA Isabel Allende Recensioni Libri e News Unlibro

Ben descritto il quadro storico e sociale in cui è ambientato il romanzo. Non è una ” semplice” storia d’amore, come si potrebbe desumere dal titolo o meglio l’amore e la passione che nascerà fra i due protagonisti è solo marginale. L’ amore vero di cui parla l’autrice è soprattutto quello per valori e ideali comuni.

Ma oltre all’amore c’è l’ombra che cresce giorno dopo giorno ed è appunto quella delle violenze effettuate dai militari capitanati dal generale che risolve i problemi come”al solito”. L’ ombra di una spietata dittatura che minaccia anche le indagini dei due protagonisti che mirano a scoprire la realtà che il regime militare vuole nascondere. Tutto ruota fin dall’inizio intorno a una ragazza Evangelina in preda a periodici stati di trance.

 

 

I protagonisti intenti a indagare sul misterioso fenomeno sono involontari testimoni dell’intervento di un gruppo di militari che pretendono di ricondurre alla ragione ” la famosa ragazzina” che attira attorno a sé una folla di devoti e curiosi.

Evangelina reagisce ridicolizzando l’ufficiale comandante e, da questo episodio apparentemente banale prende avvio l’inquietante vicenda, perché la ragazza di lì a poco sequestrata dalle forze di polizia viene data per scomparsa…

 

 

 

Ben descritti i personaggi non solo i protagonisti: Irene Beltran giornalista e figlia anticonformista della ricca borghesia cilena e Francisco Leal, figlio di emigrati spagnoli scappati dalla dittatura franchista, quindi doppiamente vittime di una dittatura e il cui cognome stesso è evocativo di un senso di lealtà per ciò che è giusto.

Sono ben descritti anche i personaggi secondari, tra tutti Mario il parrucchiere omosessuale che chiude occhi e orecchie di fronte alle istituzioni anche se nel profondo del suo cuore è contrario alle ingiustizie…”rischi la vita per noi” gli disse Francisco commosso.

Una lettura che ti resta, ti coinvolge, una storia d’ombra narrata in modo leggero, perché la scrittura di Isabel Allende è sempre scorrevole.

Recensione di Donatella Brambilla

Per Isabel Allende potete leggere altre recensioni QUI

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.